Santantonio.org - Il portale della comunità antonianaBasilicadelsanto.org - Il sito della Basilica del Santo

Scrivi a curiapatav@tin.it   |   RSS della Provincia Patavina OFM Conv





beato Odorico da Pordenone (1265-1331)
 

vetrata nella Chiesa del Carmine
vetrata nella Chiesa del Carmine
   Beato Odorico Mattiuzzi da Pordenone, sacerdote O. Min. (1265-1331).

   Il culto immemorabile al beato Odorico fu riconosciuto il 2 luglio 1755 da Benedetto XIV, che due anni più tardi concesse all’Ordine la facoltà di celebrare la festa, facoltà poi estesa alle diocesi di Udine e di Concordia-Pordenone.

   Nel secolo XX, in seguito all’edizione critica nel 1929 della relazione del viaggio missio­nario di Odorico, si ridestò l’interesse per la ripresa della Causa di canonizzazione del beato. Nel 1982 si svolse un Convegno di studio sulla vita e l’opera del beato Odorico e nel 1994 il Ministro provinciale di Padova, p.Agostino Gardin, avanzava esplicita richiesta per la ripresa della Causa.

   Il 15 aprile 1994 il Postulatore p.Ambrogio Sanna ha presentato il “supplex libellus” all’Arcivescovo di Udine, che ha proceduto all’istituzione di una commissione di storici per la raccolta della documentazione che consenta di provare non solo la continuità del culto, ma soprattutto l’eroicità delle virtù esercitate dal beato Odorico.

   Si è in attesa che la commissione concluda il suo lavoro, in modo che l’Ordinario utinense possa recepire giudizialmente gli atti e trasmetterli alla Congregazione vaticana per il successivo studio richiesto dalla legislazione del 1983.

Visita il sito della rivista "Il Santo" del Centro Studi Antoniani di Padova, della quale un numero è dedicato interamente al beato Odorico e all'ultima ricognizione della reliquia. clicca qui .

Clicca qui invece per vedere la pagina EMP che illustra la biografia moderna del beato friulano.

 --------------------------------------------------------------------------------

Ufficio stampa della Diocesi di Udine (9/01/2002)

Si apre il processo di canonizzazione del Beato Odorico da Pordenone

particolare dell'arca del beato Odorico
particolare dell'arca del beato Odorico
   La festa del Beato Odorico da Pordenone vede quest'anno l'apertura solenne del processo di canonizzazione del grande missionario friulano in Oriente.

   L'Arcivescovo mons. Pietro Brollo, domenica 13 gennaio alle ore 17 nella chiesa udinese della B. V. del Carmine (via Aquileia), ove sono conservate le spoglie mortali dell'evangelizzatore, procederà alla promulgazione del decreto d'introduzione della causa e di costituzione del tribunale, il quale avrà poi il compito di accertare l'esercizio delle virtù e la continuazione fra il popolo della fama di santità del Beato Odorico fino ai nostri giorni. A tale scopo verranno interrogati alcuni testimoni. Trattandosi di una causa codiddetta "storica" (Odorico morì a Udine il 14 gennaio 1331), a deporre saranno soprattutto gli studiosi già incaricati da qualche mese di acquisire, raccogliere e ordinare notizie sul beato, confluite in un dossier di ben 340 pagine, costituente la base sulla quale viene impostata l'indagine diocesana. Completata questa, tutto il materiale passerà al vaglio della Congregazione vaticana delle Cause dei Santi.

   Al di là delle forme prescritte dal severo iter processuale resta tutto il valore di un cammino di scoperta e riflessione sul messaggio del Beato Odorico, riapertosi già da qualche anno grazie al lavoro della Commissione culturale e pastorale per la canonizzazione e il culto istituita dall'allora Arcivescovo di Udine, mons. Alfredo Battisti e presieduta dall'Arcivescovo padre Antonio Vitale Bommarco, francescano della famiglia dei Conventuali, l'ordine che postula (come si dice in gergo) questa causa.

   Che il Beato Odorico meriti il titolo di santo ne sono convinti tutti coloro che si sono avvicinati, in tempi e modalità diverse, al suo carisma di evangelizzatore coraggioso e di camminatore in luoghi impervi e sconosciuti per "guadagnare anime" alla causa cristiana e instaurare un proficuo dialogo con popoli e culture diverse. Qui sta la peculiarità e modernità della causa, la quale è di evidente interesse oltre l'ambito strettamente religioso e trova incoraggiamenti anche presso la Santa Sede. Si consideri che Odorico da Pordenone ebbe come meta del suo viaggio, descritto nel celebre Itinerarium, la Cina e Pechino, con il cui governo il Vaticano tenta di instaurare relazioni a beneficio della libera professione della fede.

   L'avvio del processo non esaurisce il programma predisposto in occasione della festa del Beato Odorico. Essa viene celebrata presso la chiesa udinese della B. V. del Carmine, sempre nella domenica 13 gennaio, anche con una solenne concelebrazione, presieduta alle ore 18 dal Ministro provinciale dei Conventuali padre Luciano Fanin, e con un momento culturale, patrocinato dal Comune di Udine: verrà presentata un'avvincente biografia storica, intitolata "Frate Odorico del Friuli" (così si firma Odorico a conclusione della sua narrazione di viaggio). Ne è autore lo storico don Giancarlo Stival di Pordenone (editrice "Edizioni Messaggero Padova"). L'opera verrà ripresentata a Pordenone, città natale di Odorico, nella domenica seguente 20 gennaio, alle ore 15, presso la chiesa dedicata al beato in viale Libertà.

   Da segnalare infine la recente uscita negli Stati Uniti d'America anche dell'edizione in lingua inglese dell'"Itinerarium", a cura del professor Edmondo Lupieri dell'Università del Friuli, con la presentazione di Monsignor Bommarco e l'introduzione del professor Paolo Chiesa, docente presso l'Ateneo friulano.

--------------------------------------------------------------------------------

Alcune immagini:

   La Chiesa del Carmine (Udine) in cui riposa il Beato

Chiesa del Carmine
Chiesa del Carmine









   L'arca del Beato Odorico

l'arca dove riposa il beato
l'arca dove riposa il beato











   L'immaginetta ufficiale del Beato








 Vai inizio pagina           Segnala pagina           Stampa pagina

 
© 2014 Provincia Patavina di S.Antonio Frati Minori Coventuali
    Piazza del Santo 11 - 35123 Padova - Italy
    email:curia@ppfmc.it
 

The EU 2009/136/EC Directive regulates the use of cookies. By continuing to browse this site, you are agreeing to our use of cookies.